A Lazzaro la 1ª Giornata Mondiale del Libro [FOTO]

giornata mondiale del libro (3)Sabato 23 Aprile in concomitanza con la Giornata Mondiale del Libro in piazza S. Maria delle Grazie di Lazzaro ha avuto luogo il Flash Book Mob pensato ed organizzato dai giovani Volontari del Servizio Civile UNPLI attualmente operanti presso l’associazione Eureka, la Pro Loco del Comune di Motta S.Giovanni e UNPLI provinciale, l’evento grazie alla collaborazione dell’Istituto Comprensivo di Motta S.Giovanni ha avuto protagonisti principali i ragazzi delle scuole medie e elementari.

Si è scelto di festeggiare questa data per promuovere la lettura come mezzo principe per la diffusione della cultura sulla scia dell’operato che da anni vede la biblioteca Auxesia, appendice dell’associazione Eureka, quale luogo di valorizzazione della lettura e di promozione del territorio. Uno spazio unico, uno dei pochi ove grazie al volontariato trovano posto testi che parlano della nostra terra e che trovano scarsa eco nei media tanto da essere ignorati perfino dai motori di ricerca. L’evento è nato nel solco del progetto di Servizio Civile Nazionale “Calabria luogo da vivere e riscoprire” ed è solo una delle tante iniziative poste in essere  e alla quale seguiranno nuove occasioni per promuovere le grandi opportunità insite nella nostra terra, dai beni architettonici, ambientali e archeologici a quelli immateriali quali l’artigianato l’agricoltura e le tradizioni locali. I nostri  ragazzi seguendo le parole di J. Dewar, :” I libri sono come la mente funzionano solo se li apri” si sono incontrati con la cittadinanza in piazza e hanno declamato versi e brani dei testi che più li hanno appassionati a loro si sono affiancati la dott.ssa Marino dirigente dell’Istituto Comprensivo che ha letto una pagina del libro “Cuore”, la scrittrice Clelia Lanucara con un brano del libro di Fiorella Catena “Dacci oggi il nostro pane quotidiano” chiudendo il suo intervento con l’invito all’autrice perché venga a Lazzaro a presentare per Auxesia il suo ultimo libro, i loro docenti che hanno letto qualche brano al di fuori del programma didattico, qualche cittadino che si è reso partecipe oltre che spettatore.

Una giornata di didattica alternativa che speriamo possa essere un’altro piccolo passo verso la crescita della consapevolezza delle potenzialità intrinseche al nostro paese.