Villa S.G. (Rc), il Pd: “la Provincia si congeda disconoscendo il progetto ed i fondi per il nuovo Istituto Alberghiero”

scuola“La Provincia di Reggio Calabria si congeda disconoscendo il progetto ed i fondi per il nuovo Istituto Alberghiero di Villa San Giovanni. E’ con la delibera n. 29 del 18/02/2016 che la giunta provinciale approva il suo ultimo bilancio di previsione, manifestando in maniera netta quali fossero le proprie reali intenzioni e consegnano definitivamente al piano delle promesse tradite, gli “impegni” presi dal presidente Raffa ad inizio anno scolastico con gli studenti e tutti i cittadini Villesi. Non c’è traccia, infatti, ne in bilancio, ne negli allegati relativi alla descrizione delle opere pubbliche previste nel piano 2016, di finanziamenti per la realizzazione del nuovo Istituto Alberghiero”, scrive in una nota il Pd di Villa San Giovanni. “Il consiglio provinciale, quindi- prosegue il Pd- si dovrà esprimere tra il 12 ed il 15 marzo su un bilancio che dimentica l’emergenza Scuole a Villa e che condanna gli alunni del nostro territorio ad un incubo fatto di traslochi coatti, di ragazzi sfrattati dalle proprie aule e di onerosi affitti sine die che relegano le classi del Liceo Nostro nei locali della ex Università Ranieri e inspiegabilmente quelle del Tecnico Repaci nei locali della ex ASP di palazzo Siclari. Ora, trovandosi nella possibilità di poter scegliere, chi iscriverà i propri figli ad istituti tecnicamente privi di sedi stabili ed attrezzate? Che qualità didattica consegniamo ai nostri ragazzi per il futuro? Inizialmente avevamo parlato di un possibile  rischio, purtroppo oggi si delinea il danno concreto, quello di essere riusciti a fornire un’offerta formativa peggiore di quanto proponga il circondario, imboccando decisi la via che conduce a perdere nel tempo, le Scuole della nostra città…alla faccia del rapporto Svimez e dei richiami alla desertificazione dei territori! Ed ancora, è possibile che l’attuale amministrazione comunale Villese, a fronte di tale disastrosa gestione, invece di far presenti le ragioni delle proprie scuole innanzi una Provincia, cui pare politicamente affine, rimanga silente? Il governo della città è incapace di incidere realmente sull’azione politica del Presidente Raffa? O non si vuole che l’Istituto Alberghiero torni ad avere una sede propria a Villa San Giovanni?  A questi quesiti sarebbe auspicabile venisse data risposta, non con lo stato di avanzamento dei lavori delle scuole comunali ma, nel merito delle scelte operate per quelle provinciali, di cui si sta discutendo.  Ad ogni buon conto, onde evitare divagazioni sul tema preannunciamo a tutti cittadini che porremo la discussione tra i punti all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale, invitando principalmente tutti gli alunni e il corpo docenti a partecipare e prendere coscienza di quanto sta accadendo proprio in questi giorni”. Il Partito Democratico ribadisce con forza “di essere accanto e di sostenere gli alunni, le famiglie e gli interessi del territorio di Villa San Giovanni, rafforzando la richiesta già espressa al Presidente Raffa di mantenere fede all’impegno da Lui più volte preso: reperire entro il 15 Marzo, i fondi (2 mln di € da Lui annunciati) per la realizzazione dei nuovi locali dell’Istituto Alberghiero! In maniera altrettanto decisa esprimiamo la ferma opposizione al prossimo esilio del Tecnico Repaci, comunicando a tutti i cittadini che si tratta di una scelta, oltreché insensata, dal momento che per i soli due indirizzi presenti in via De Gasperi (ITC Repaci e Alberghiero) le aule siano perfettamente congrue nei numeri e negli spazi, anche cieca di fronte al rischio di perdita di un istituto, l’ITC, che esiste a Villa San Giovanni da oltre 40 anni. E mentre la provincia, sembra si appresti a lasciare una situazione di grande criticità, rimettiamo la problematica dinanzi la costituenda Città Metropolitana di Reggio Calabria, rappresentando sin da subito la necessità di porre particolare impegno sulla vicenda, nonché l’attenzione che Villa attende da oltre tre anni”, conclude il Pd.