Si conclude la stagione teatrale di Gioia Tauro

teatroCorsa al biglietto a Gioia Tauro per l’ultima rappresentazione in cartellone del programma “Luci della città”, promosso ed organizzato dall’Assessore alla Cultura del Comune di  Gioia Tauro, Francesco Toscano. Oltre la metà dei biglietti disponibili sono stati, infatti, venduti nelle prime ore di apertura della prevendita. Un dato che testimonia, inequivocabilmente, una forte richiesta da parte della popolazione locale di prodotti culturali e che è ulteriormente confermato dalla grande partecipazione alla parallela stagione di musica classica, “GioiaClassica”, anch’essa alla prima edizione e che ha suscitato grande richiamo in tutto il territorio regionale. Una stagione teatrale che è stata premiata dal consenso del pubblico anche per la scelta di spettacoli e compagnie tra le più interessanti del panorama nazionale. Il 12 aprile, quindi, si conclude con “L’amico del cuore”, una commedia del 1991. La regia è di Vincenzo Salemme e l’interprete principale è Biagio Izzo; insomma l’emozione e il divertimento sono assicurati con i due maghi della comicità partenopea. La commedia, riaggiornata dal regista-autore, vede Izzo in scena insieme con un cast di provate spalle. Con altri cinque attori in scena è una commedia sui rapporti umani, tra ipocrisie e rivalse, un uomo malato, un amico del cuore, un duello tra vincenti e perdenti, tra cosa sarebbe giusto e cosa sbagliato, sulla parabola della vita che spesso colpisce i più deboli ma che prima o poi consegna il prezzo a chi pensava di cavarsela. L’amico del cuore è la classica commedia degli equivoci dove ogni personaggio si veste di un ruolo per nascondere la propria natura più profonda.