Serie B, buon pareggio del Crotone ad Avellino: i calabresi ad un passo dalla Serie A [FOTO]

Serie B, il Crotone e l’Avellino giocano a non farsi male: per i calabresi è un buon pareggio

LaPresse/Gerardo Cafaro

LaPresse/Gerardo Cafaro

E’ un Crotone tranquillo e sicuro dei propri mezzi quello che si è presentato ad Avellino in una sfida in cui la squadra irpina aveva sicuramente più da perdere con il neo allenatore Marcolin. La squadra di Juric, ad un passo dalla Serie A, ha giocato in scioltezza, senza strafare,  cercando di gestire il risultato.

Partita molto equilibrata in avvio: le due squadre cercano di trovare gli equilibri giusti. Qualche occasione per l’Avellino con Castaldo ed il Crotone con Stoian e Jidayi. La prima frazione è avara di grosse occasioni da goal con l’Avellino bene nel primi 15 minuti e poi limitato da un Crotone che si è limitato a svolgere il minimo indispensabile. Il secondo tempo si apre sulla falsa riga della prima frazione: le squadre continuano ad equivalersi, molto agonismo ma pochissime occasioni. Prima occasione della ripresa dopo il ventesimo con un tiro al lato dell’Avellino con Arini. Succede poco. Il Crotone non sembra aver voglia di accelerare e mantiene il palleggio. Poche emozioni e pareggio giusto.

Avellino (4-3-2-1): Frattali; Pisano, Jidayi, Biraschi, Visconti; D’Angelo (30′ st D’Attilio), Paghera, Arini; Gavazzi, Insigne; Castaldo (29′ st Mokulu).

A disp.: Offredi, Nica, Tavano, Pucino, Joao Silva, Sbaffo, Chiosa.

All.: Dario Marcolin.

Crotone (3-4-3): Cordaz; Garcia Tena, Claiton (15′ st Cremonesi), Ferrari; Zampano, Paro (15′ st Capezzi), Salzano, Modesto (7′ st Balasa); Di Roberto, Palladino, Stoian.

A disp.: Festa, Cremonesi, De Giorgio, Torromino, Barberis, Sabbione, Capezzi, Delgado.

All.: Ivan Juric.

Arbitro: Gianluca Manganiello

LaPresse/Gerardo Cafaro
LaPresse/Gerardo Cafaro
LaPresse/Gerardo Cafaro
LaPresse/Gerardo Cafaro