Saponara saluta e ringrazia il suo amato Sacerdote Francesco Ruggeri

4In un clima solenne, la comunità di Saponara, nella Chiesa Madre della Parrocchia Santi Nicola e Pietro Apostolo, ha salutato domenica scorsa il suo Sacerdote Don Francesco Ruggeri, che lascia la guida della parrocchia dopo 43 anni  di servizio pastorale.

La Concelebrazione Eucaristica è stata presieduta da Mons. Gaetano Tripodo delegato ad omnia dell’Arcidiocesi di Messina Lipari e S. Lucia del Mela, congiuntamente alla presenza dei Sacerdoti: Giovanni Sottile, Giannandrea Rizzo, Massimo Cucinotta, Antonino Cavallaro e del Diacono Giuseppe Bertino.

Toccante la cerimonia, allietata dai canti del coro parrocchiale, con cui la comunità ha voluto stringersi in un abbraccio corale, materno ed affettuoso, al suo Pastore. Un saluto segnato da profonda commozione e grande partecipazione. “Don Francesco Ruggeri, originario di Bordonaro (Me), era arrivato a Saponara nell’Ottobre del 1973 – in un momento difficile per la comunità locale. Don Francesco però, lavorando nel silenzio e nella profonda umiltà, ha saputo farsi spazio nel cuore dei Saponaresi, facendosi benvolere ben presto da tutti indistintamente. In tutti questi anni ha operato con zelo e attaccamento. Con cerimonie toccanti ed un intensa attività nel paese, ha rinvigorito e rinsaldato la fede dei Saponaresi. Un sacerdote che ha amato il suo popolo e come lui stesso ha detto nella celebrazione liturgica “il primo amore non si dimentica mai, i Saponaresi Padre Ruggeri li avrà sempre presenti nel cuore e nella preghiera”.

A conclusione della Celebrazione Liturgica nel suo discorso di commiato Don Francesco Ruggeri ha rivolto il suo grazie a tutta la comunità Saponarese per la sua vicinanza e l’affetto nel suo lunghissimo percorso pastorale.