Renzi in Calabria, Oliverio: “giornata importante per la Regione”

Lapresse /Emiliano Albens

Lapresse /Emiliano Albens

“È stata una bella giornata oggi per la Calabria. La presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi per l’abbattimento del diaframma della galleria di Mormanno sull’A3 e, successivamente, a Cosenza,  per un’importante progetto innovativo, qual’è la cyber security, realizzato da Poste italiane con la collaborazione dell’Unical e di qualificate imprese impegnate nella frontiera dell’innovazione e della rete, è la concreta manifestazione dell’attenzione del Presidente Renzi e del Governo verso la nostra regione e verso il Mezzogiorno. Non impegni generici ed “aria fritta” ma fatti concreti in direzione dell’ammodernamento infrastrutturale e dell’impegno e sostegno alla nostra regione nella sfida dell’innovazione e della conoscenza. L’ammodernamento della Salerno-Reggio Calabria, realizzata negli anni ’60, per volontà di un uomo di governo calabrese, Ministro dei Lavori Pubblici, come Giacomo Mancini, di cui proprio quest’anno ricorre il centenario della nascita, finalmente diventa realtà in uno dei tratti più difficili, qual’è quello del Pollino”, scrive in una nota il presidente Mario Oliverio. “Renzi si è impegnato a tornare in Calabria nel mese di luglio – prosegue- per inaugurare l’apertura al traffico dei primi quindici chilometri ed a dicembre per l’apertura dell’intero tratto. Ha, poi, espresso parole chiare per la “106″ionica ed in particolare per la realizzazione del megalotto tra Roseto-Sibari, con l’impegno che sarà sbloccato, definitivamente, entro l’estate, ovvero il tempo necessario per l’espletamento degli adempimenti tecnici e procedurali relativi al progetto. Ha confermato, anche in questa occasione, l’impegno del governo sull’alta velocità nel tratto ferroviario tra Salerno e Reggio e la condivisione di procedere subito allo studio di fattibilità da noi proposto. Ringrazio il Presidente Renzi – aggiunge- per il sostegno espresso, con fatti concreti, nei confronti della nostra regione e dell’impegnativa opera di governo della Calabria che ci vede protagonisti, da poco più di un anno, con impegno straordinario per determinare il necessario contributo, per consentire di recuperare ritardi accumulati nel corso di un lungo periodo e per affermare la necessaria ripresa economica e sociale della nostra terra”, conclude.