Renzi in Calabria: “finiamo l’A3 Salerno-Reggio, poi banda larga”. Tutte le FOTO della visita

Renzi nei cantiere della Salerno-Reggio Calabria è positivo e lancia una nuova sfida che suona come prossimo obiettivo per la Calabria: predisporre la banda larga

Lapresse /Emiliano Albens

Lapresse /Emiliano Albens

“Dopo l’autostrada Salerno-Reggio Calabria parleremo della banda larga. Certo che facciamo la lotta alla ‘ndrangheta, certo che portiamo lavoro, ma le infrastrutture sono anche quelle immateriali che consentiranno di non avere più zone di serie A ed altre di serie B”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi. Gli interventi sulla banda ultralarga in Calabria sottolineati oggi dal premier Matteo Renzi in occasione della cerimonia di apertura della galleria Mormanno, è scritto in una nota della Tim, “fanno parte di un progetto pubblico-privato, praticamente concluso, che ha visto protagonisti la Regione, Mise e Telecom Italia (ora TIM)”.

Lapresse /Emiliano Albens

Lapresse /Emiliano Albens

“Si tratta – prosegue la nota – di un investimento di oltre 100 milioni di euro di cui 63,5 finanziamento pubblico e 36,6 a carico di Telecom, che ha consentito l’abilitazione alla fornitura di servizi digitali innovativi in ben 242 comuni della Calabria, 19 in più rispetto ai 223 previsti dal bando che l’azienda si è aggiudicata. TIM ha già portato a termine gli impegni del progetto e sta continuando a dare impulso allo sviluppo della rete in fibra ottica nella regione con investimenti autonomi. Le due tipologie di interventi hanno già consentito di raggiungere una copertura regionale pari a circa l’85% della popolazione, facendo così della Calabria una delle regioni più all’avanguardia sulla banda ultralarga”.

Lapresse /Emiliano Albens
Lapresse /Emiliano Albens
Lapresse /Emiliano Albens
Lapresse /Emiliano Albens