Reggio, “Un Ticket per te”: quattro giorni di visite gratuite per le donne [FOTO e INTERVISTE]

Dall’8 all’11 marzo, presso il Centro Medico Polispecilistico di Reggio Calabria, tutte le donne potranno accedere, tramite prenotazione, a delle consulenze gratuite da parte di medici specializzati: tutti i dettagli del progetto curato in collaborazione con l’Ente Provincia

reggio un ticket per te (7)Quattro giorni interamente dedicati alla prevenzione per le donne: durante la settimana dell’8 marzo, infatti, il Centro Medico Polispecialistico di Reggio Calabria, in partnership con la Provincia, porterà avanti un progetto di promozione della salute della donna (e del bambino). Non per niente, nei giorni previsti, presso il Centro, sito nel Prolungamento Torrione N. 35, saranno effettuate visite diagnostiche gratuite, in linea con la mission “di contrastare il diffondersi di patologie legate alla povertà, di accogliere chiunque chiede di essere curato senza frapporre ostacoli di natura culturale, politica, etnico e burocratica, e di effettuare percorsi di prevenzione e cura anche delle fasce più deboli”.

Il progetto in questione, denominato “Un Ticket per te”, al suo primo anno di “vita”, è stato accolto ben volentieri non solo dalla Consigliera di Parità provinciale, Daniela De Blasio, ma anche dall’Ordine dei Medici, Chirurgi e Odontoiatri di Reggio, rappresentato stamane in conferenza stampa dal suo Presidente, il dott. Pasquale Veneziano.

Come spiegato dall’amministratore del CMP, Antonino Iero, l’iniziativa, a sua detta “Un ticket rosa”, vedrà le donne di Reggio Calabria protagoniste per quattro giorni all’interno del Centro: per accedere alle visite sarà necessaria una prenotazione obbligatoria. Visite che consisteranno in delle consulenze a cura di professionisti “a servizio di quello che è il bisogno di salute di queste donne”. Alle pazienti, inoltre, verrà chiesto di compilare un questionario, comprendente un campo importante, quello delle “Nuove idee”, “perchè teniamo ai progetti sviluppati dai pazienti”, afferma ancora Antonino Iero.

reggio un ticket per te (5)IL PROGRAMMA - Si inizierà domani, proprio in occasione della Festa della Donna, con quattro consulenze: del dott. Di Masi, un nutrizionista, dello psichiatra, dott. Romeo, della psicologa, d.ssa Iiriti, e del dott. Lamenta, per quanto riguarda il campo della chirurgia plastica.

Si proseguirà giorno 9 marzo, con la consulenza ed un esame ECG del cardiologo, dott. Scimone, e con la consulenza del neurologo, d.ssa Cotroneo.

Ancora, il 10 marzo, altra consulenza ginecologia e tampone vaginale con la d.ssa Ficara, per concludere l’11 marzo con le ultime due consulenze: una di radiofrequenza medica, e l’altra ostetrica-ginecologica con la d.ssa Polimeni.

Come specificato, il calendario potrà subire delle variazioni e/o delle integrazioni, ma il concetto è chiaro e lo trasmette con forza Antonino Iero: “dei professionisti che si mettono accanto ai loro pazienti per dire facciamo rete e prevenzione. Abbiamo dei professionisti qui che valgono tanto, ricordiamocelo”.

Dei medici coinvolti in questo progetto di sperimentazione, che magari nel corso dell’anno si svilupperà in altre iniziative anche rivolte alla fascia delle donne adolescenti, per quanto riguarda, tra l’altro, l’educazione e la prevenzione nei confronti delle malattie sessualmente trasmissibili. Iniziative, come anticipato dalla Consigliera De Blasio, “che magari potranno coinvolgere anche gli uomini e i ragazzi”.

reggio un ticket per te (2)“Garantire interventi sanitari efficaci, effettuati da personale sanitario altamente qualificato”, fa parte della vision del CMP, che questa volta si rivolge alle donne, “tendenti da sempre – parole di Daniela De Blasioa mettersi al secondo posto rispetto agli altri membri della famiglia, a non curarsi; ciò fa parte un po’ del dna di noi donne. Questa situazione deve cambiare: i dati statistici confermano che c’è una crescita di problemi di salute legata alla mancanza di prevenzione. Io credo che l’8 marzo – conclude la Consigliera provinciale alle Pari Opportunità –  sia l’occasione giusta per iniziare tale percorso. C’è una nuova cultura, anche da parte dei medici, che oggi si prestano molto volentieri alle attività di volontariato”.

E non si tirano di certo indietro i medici di Reggio Calabria: lo conferma il dott. Veneziano, sottolineando l’impegno messo in campo, gratuito, in ogni settore (scolastico, dell’associazionismo ecc.).

A rappresentare la Provincia di Reggio, infine, il Consigliere De Blasi, che ribadisce un pensiero comune dell’Ente (coinvolto, insieme al Comune, nell’Open Day - 8 Marzo 2016), quello di “sensibilizzare in questa settimana alle tematiche afferenti a tutto l’universo donna”.