Reggio, sbloccati i lavori del Palazzo di Giustizia: il sopralluogo in diretta con il Sottosegretario di Stato, Lotti [FOTO e VIDEO]

Insieme al sindaco di Reggio, Giuseppe Falcomatà, il Sottosegretario di Stato, Luca Lotti ha visionato il cantiere del nuovo Palazzo di Giustizia al Cedir, che sarà presto riaperto

Luca Lotti (7)In estate, con il nuovo appalto, potranno ripartire i lavori del Palazzo di Giustizia, fermi ormai da anni. Questa la notizia data ieri dal sindaco di Reggio, Giuseppe Falcomatà e trasmessa sulla sua pagina Facebook ufficiale.

Sbloccati i lavori della struttura, un nuovo cantiere in città riaperto e visitato stamane da Falcomatà insieme al Sottosegretario di Stato, Luca Lotti, che si sono poi spostati a Palazzo Campanella dove insieme al Presidente del Consiglio Regionale, Nicola Irto, anche lui presente al sopralluogo, partecipano ad un convegno dal titolo “SI a un’Italia moderna. Riforme costituzionali e referendum: la sfida per un Paese migliore“.

Si ricordi che lo sblocco dei lavori del Palazzo di Giustizia al Cedir è stato possibile grazie all’accordo transattivo chiuso con la ditta Bentini a 6,3 milioni di euro; dapprima, erano stati chiesti 38 milioni.

“Noi come Governo ci siamo impegnati molto, ci auguriamo che possano iniziare presto i lavori e che finalmente anche questa incompiuta si possa portare a termine. L’Italia ce la può fare anche ripartendo da Reggio e da opere importanti come il Tribunale.”, così alla stampa il Sottosegretario Lotti, che è in linea con i toni soddisfatti del sindaco Falcomatà: “la presenza del Governo qui non è volta a tagliare un nastro - ha aggiunto il sindaco – ma è per testimoniare che l’impegno sulla Calabria e sul Mezzogiorno, grazie anche a tutte le cose che sono state fatte e si stanno facendo, penso ai Patti per il Sud, c’è ed è concreto”.