Reggio: ritorna agibile la scuola di Mosorrofa

A poco più di un mese dalla chiusura dell’edificio che ospita le scuole elementari e medie di Mosorrofa a seguito dell’ordinanza n.97 del 12 febbraio 2016 è arrivata l’agibilità

scuola“Dopo l’interessamento nostro, dei cittadini e delle numerose  associazioni, l’amministrazione si era attivata per  avviare i dovuti controlli e valutare l’effettiva pericolosità dell’edificio. Le indagini hanno richiesto del tempo, ma si sono conclusi col migliore degli esiti: le scuole non sono un pericolo. All’ amministrazione va il nostro apprezzamento per il pronto intervento. A breve aspettiamo la riapertura definitiva del plesso scolastico e auspichiamo che con la stessa sollecitudine  siano completati i lavori per la riapertura della palestra, anch’essa inagibile da tempo. Un grosso merito va alla comunità di Mosorrofa, soprattutto ai genitori che, con il loro continuo pressing e la loro disponibilità sono riusciti a trovare con l’amministrazione la soluzione meno penalizzante per gli alunni”. Lo afferma in una nota Demetrio Giordano Federazione Giovanile Repubblicana Membro Direzione Nazionale del P.R.I.

“Tanta ammirazione va ai bambini, senza dubbio i più colpiti dall’accaduto, che hanno  continuato imperterriti nei loro percorso formativo nonostante siano stati spostati da una struttura all’altra, senza alcuna sicurezza futura. Mosorrofa è una periferia con gravi carenze strutturali, tuttavia è una comunità viva e piena di fermenti culturali, sportivi e di volontariato. Auspichiamo che i locali attualmente in disuso delle scuole di Mosorrofa possano sopperire, almeno nelle ore pomeridiane, alla mancanza di un centro ludico-sociale che tolga i bambini dalle strade e faccia vivere in tranquillità la loro giornata. A breve, con lo stesso entusiasmo e la stessa determinazione che ci hanno spinto a seguire questa vicenda, ritorneremo a chiedere maggior attenzione per la viabilità che continua a versare in uno stato pietoso e per tutte le altre emergenze più volte da noi della FGR segnalate all’amministrazione comunale che evidentemente non ha ancora trovato il tempo (o le coperture finanziarie) per intervenire. Se la città si fa con i cittadini, Mosorrofa si fa con i Mosorrofani”.