Reggio, presentata la prima bozza del Software Comunale per il pagamento della Tassa di Soggiorno

Presentata la prima bozza del Software Comunale a Reggio dedicato alle strutture ricettive ed extra ricettive per il pagamento della Tassa di Soggiorno

Tassa soggiornoSi è tenuta nella giornata di ieri 9 Marzo 2016 presso il Centro Direzionale della città di Reggio Calabria, alla presenza dell’Assessore al Turismo Dott.ssa Mattia Neto ,del dirigente del settore Arch. Marcello Cammera,degli ingegneri della RECASI e di molte Associazioni di Categoria una riunione che ha avuto ad oggetto la presentazione del software  Comunale dedicato alle strutture ricettive ed extra-ricettive per il pagamento della Tassa di Soggiorno. “Efficace Sinergia tra comune e rappresentanti di categoria”, lo afferma in una nota il Dott. Giuseppe Scuncia delegato AssoTurismo Confesercenti ed AD Luxury Group, Società di Gestione Strutture Ricettive ed Extra Ricettive. “ Dopo varie e proficue  riunioni ,continua Scuncia,si è arrivati alla nascita di un software ad utilizzo del comune dedicato ai gestori delle strutture ricettive ed extraricettive, un’intuizione efficace e vincente da parte dell’amministrazione comunale, sia per la riscossione della tassa di soggiorno sia per la semplificazione del lavoro dei tanti gestori”. Sarà istituito, infatti, un portale apposito dove gli operatori, con regolare licenza autorizzativa,nel rispetto delle regole e della legalità,saranno tenuti a registrarsi. Gli stessi dopo essersi registrati, previo controllo licenza da parte del comune, dovranno stampare, e a richiesta del cliente esibire, il regolamento comunale riguardante la tassa di soggiorno.

 “Finalmente un sistema veloce e dpalazzo san giorgioinamico che alleggerisce il lavoro dei gestori;  infatti saremo sollevati dall’ inviare per ogni cliente, le diverse schede di notifica che solitamente siamo tenuti a compilare ed inoltrare, come ad es. quelle per fini statistici provinciali, ovvero il modello C59, e quelle per fini di sicurezza attraverso il portale alloggiati della questura. Con il nuovo sistema, inserendo solo una volta i dati del cliente si verranno a creare dei file che con un semplice click potranno essere inoltrati in modo rapido e intuitivo agli Enti preposti. Inoltre i gestori avranno ben chiaro in tempo reale i dati occupazionali e l’ammontare dell’importo da versare trimestralmente al Comune. E’ importante precisare  che gli introiti provenienti dalla tassa di soggiorno saranno vincolati esclusivamente al rilancio del  settore turistico. Inoltre ,conclude il dott.Scuncia, grazie alla sinergia tra Amministrazione comunale e  associazioni di categoria, continue saranno le iniziative atte a produrre  idee in merito agli investimenti dei proventi stessi che produrranno notevoli benefici  allo sviluppo turistico- territoriale.