Reggio, il 4 e 5 aprile una troupe della RAI effettuerà un reportage sulle attività musicali della scuola Falcomatà-Archi

istituto comprensivo Falcomatà-ArchiIn vista dell’evento straordinario “la piazza incantata”, il coro polifonico più grande del mondo in programma il 9 aprile a Napoli in Piazza Plebiscito, una troupe della RAI, il 4 e il 5 aprile 2016 prossimi, effettuerà delle riprese dell’esibizione del coro dell’istituto comprensivo Falcomatà-Archi e delle attività pratiche dei laboratori musicali delle scuole primarie e secondarie. Le riprese sulla scuola reggina e di alcune altre scuole italiane, andranno a comporre un servizio che accompagnerà lo svolgimento di una manifestazione cui prenderanno parte migliaia e migliaia di coristi provenienti da ogni parte d’Italia – studenti di ogni ordine e grado, ma anche giovani e adulti che coltivano la passione per il canto – che s’incontreranno a Napoli per dare vita al più grande concerto di canto corale a più voci della storia della musica, accompagnati dall’orchestra del prestigioso Conservatorio di San Pietro a Majella. “Lapiazzaincantata” è un’iniziativa promossa e sostenuta dal Comune di Napoli, dalla Regione Campania, dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica; e appunto dalla RAI  che curerà la realizzazione e la trasmissione in diretta del concerto. Solo dalla Calabria è prevista la partecipazione di 29 cori con 1.086 coristi, e per la nostra regione è stato appunto selezionato l’istituto comprensivo della Falcomatà-Archi. Scuola che ormai da diversi anni organizza corsi di formazione musicale in linea con le più recenti direttive del MIUR volte, afferma la circolare esplicativa sul concertone di Napoli, al potenziamento, rilancio e valorizzazione della pratica musicale nelle scuole di ogni ordine e grado in favore della sempre più ampia diffusione di tale disciplina della quale si riconosce la fondamentale valenza educativa e formativa. Principi adottati dalla dirigente scolastica Serafina Corrado nella chiara convinzione che l’educazione musicale  sviluppa  la sensibilità estetica e affettiva dei giovani ma, al tempo stesso, educa allo spirito di gruppo, alla condivisione, alla cittadinanza. La partecipazione al maxiconcerto di Napoli si collega al prestigioso traguardo che l’ic Falcomatà-Archi, unico per la città di Reggio Calabria e per la regione, ha conseguito realizzando il Progetto “Musicando: la scuola si ad…opera” di promozione della cultura musicale nella scuola. “Per cogliere la portata dell’interesse che desta la nostra realtà scolastica – dichiara la dirigente Corrado – è opportuno conoscere che a livello nazionale sono stati autorizzati dal MIUR soltanto 16 progetti, considerati i migliori fra gli oltre 2000 esaminati, ritenuti altamente innovativi. In adesione al Bando MIUR del 30 ottobre 2015, la nostra scuola ha proposto un’attività progettuale complessa, ritenuta di pregio dai valutatori, che prevede attività laboratoriali e di formazione, iniziative culturali, in Rete con Enti, Associazioni musicali e culturali, Istituti di alta formazione, Conservatori, e la partecipazione di soggetti esterni di chiara fama. Con questo ultimo riconoscimento – conclude la dottoressa Serafina Corrado – la nostra scuola si ritaglia un posto di tutto rispetto e prestigio nell’ampio panorama delle Istituzioni scolastiche nazionali più all’avanguardia, e con essa i suoi principali protagonisti : i nostri alunni!”. Lunedì 4 e martedì 5 aprile nella scuola reggina, la RAI riprenderà l’esecuzione  di brani eseguiti da tutti gli alunni del coro d’istituto delle primarie Santa Caterina, San Brunello e Archi, e della media Pirandello, diretto dalle docenti Ernesta e  Delia Di Stefano, mentre a Napoli interverrà una selezione di 25 alunni in questi mesi impegnati nello studio di brani tratti dalle opere di Verdi, Mozart, Händel e Charpentier, e delle bellissime canzoni come “Michelle” e “I’te vurria vasà?”. La troupe televisiva quindi, effettuerà le riprese degli alunni impegnati nelle attività didattiche dei laboratori di flauto, diretto dal docente Renato Esposito, di flauto dolce, diretto dalla docente Milena Calarco, di chitarra, diretto dal docente Daniele Siclari, di violino, diretto dalla docente Graziella Barillà, di tastiere e musicoterapia, diretto dalla docente Anna Cannizzaro.