Reggio, il 19 marzo riunione dell’Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Vino

duca montalbano vinoL’Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Vino, ONAV, è la più antica organizzazione di tecnici enologici e giudici del vino italiana; venne fondata ad Asti nel 1951 da alcuni dei più importanti esponenti dell’enologia nazionale con l’intento di fornire al nostro Paese un corpo di Assaggiatori capaci di giudicare con serietà, competenza ed autorevolezza il prodotto della allora nascente ‘industria’ vitivinicola di qualità e dar modo alle Camere di Commercio di poter formare quelle commissioni di assaggio per le certificazioni IGT, DOC e DOCG. Da allora l’ONAV ha formato diverse generazioni di assaggiatori divulgando la cultura delle eccellenze del vino, del bere responsabile, del legame con il territorio e del suo sviluppo socioeconomico. Oggi conta quasi 10.000 soci-assaggiatori ed è presente sull’intero territorio nazionale ed all’estero. Le decisioni sulle questioni nazionali di norma vengono prese ad Asti, la città dove si trova la sede nazionale, dal suo organo esecutivo il Consiglio Nazionale, il quale come riconoscimento alla Sezione della Provincia di Reggio Calabria per il serio lavoro svolto negli ultimi anni e per affermare l’importante crescita di qualità dei vini calabresi ha deciso eccezionalmente di svolgere i suoi lavori nella nostra Provincia. L’evento avrà luogo nella Città di Villa San Giovanni presso l’Hotel de la Ville, il 19 Marzo 2016, dalle ore 18:00 in poi. Per tale occasione la Sezione ONAV della nostra Provincia, vista l’autorevole presenza dei massimi rappresentanti dell’Organizzazione, tra i quali la Sig.a Maria Pia Berlucchi, prestigioso esponente della più importante produzione spumantistica italiana, dal dt. Vito Intini Presidente Nazionale dell’ONAV e degli altri autorevoli membri del Consiglio, ha organizzato un evento durante il quale il Consiglio Nazionale ONAV incontrerà le Autorità del nostro territorio, gli Assaggiatori di Vino, i produttori e gli appassionati di vino che vorranno intervenire. Si degusteranno tredici vini, straordinari rappresentanti dell’eccellenza enologica calabrese, materiale dimostrazione dell’operosità di quelle imprese del nostro territorio che rivolgono i loro sforzi verso una qualità ‘straordinaria’, riconosciuta ormai a livello mondiale. A conferma di ciò basterà citare la più autorevole rivista del settore ‘Wine Spectator’ che ha inserito tre di queste eccezionali etichette calabresi nell’elenco dei 100 migliori vini italiani. Seguirà una cena di gala.