Reggio: controlli della polizia nei quartieri di Gallina, teatro dell’ennesimo fatto di sangue, e di Ravagnese

polizia (3)Nella serata di ieri, nell’ambito dei servizi interforze predisposti dal piano Focus ‘ndrangheta, più di 100 uomini della Polizia di Stato hanno effettuato, nei quartieri di Gallina e Ravagnese, numerosi controlli e perquisizioni nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti inseriti in alcune delle più agguerrite cosche di ‘ndrangheta.

Le attività, nel segno della lotta alla mafia, hanno visto la partecipazione, attraverso il sinergico impiego delle risorse in campo preventivo e repressivo, degli investigatori della Squadra Mobile di Reggio Calabria, delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Meridionale” di Siderno, nonché delle unità cinofile della Polizia di Stato, con l’ausilio tecnico del personale del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica.

Anche questa operazione si inquadra nel più ampio dispositivo frutto delle strategie di aggressione ai sodalizi mafiosi, elaborato in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e messo in campo ormai da mesi con cadenza quotidiana, intensificato, sotto il profilo repressivo, a fronte della recrudescenza degli episodi criminosi che hanno interessato il capoluogo, culminata nella giornata di ieri nel tentativo di omicidio che ha avuto come teatro nuovamente il quartiere di Gallina.

L’attività di ieri sera ha consentito di procedere al controllo di 73 persone e 41 veicoli. Sono stati, altresì, effettuati 11 posti di controllo ed eseguite 2 perquisizioni domiciliari alla ricerca di armi, munizioni e materiali esplodenti illegalmente detenuti. Nella circostanza, è stata, inoltre, elevata 1 contravvenzione al Codice della Strada e sono state sospese 3 Carte di circolazione.

Il dispositivo di sicurezza messo in campo dal Questore di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, proseguirà in altre aree cittadine ad alta densità mafiosa, anche nei prossimi giorni.