Reggio, continua l’attività di rastrellamento alla ricerca di armi e droga nella locride: arresto

Spanò IlarioI Carabinieri delle Stazioni di Caulonia e Riace, all’esito di un controllo straordinario del territorio coordinato dalla Compagnia di Roccella Jonica nel comprensorio della vallata dell’Allaro, finalizzato alla ricerca di armi e droga, hanno:

- tratto in arresto Spanò Ilario, 31enne di Caulonia, poiché, nel corso di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto, occultato sotto il cuscino di una poltrona presente all’interno della camera da letto, un involucro in cellophane contenente una tavoletta di sostanza stupefacente del tipo “hashish” ci circa mezzo etto;
- denunciato un 56enne di Riace, poiché a seguito di una perquisizione domiciliare, estesa ad un locale di sua proprietà adibito a deposito di utensili, ubicato nelle immediate adiacenze dell’abitazione di residenza, è stato trovato in possesso del seguente materiale:
• 1 carabina di libera vendita marca “Gamo”, la cui molla originaria è stata sostituita da un’altra al fine di aumentarne l’offensività;
• 2 tubi in ferro, rispettivamente di 50 e 88 mm, a cui sono state saldate le bascule di arma giocattolo, così da modificarli in vere e proprie canne da fucile;
• 1 calciolo di carabina;
• 1 congegno di sparo di arma comune da sparo;
• diverse parti di armi di libera vendita, tra cui pistoni e molle;
• numerosissime cartucce per fucile di vario calibro;
• oltre 3 chili di polvere da sparo;
• quasi 20 chilogrammi di pallini in piombo per fabbricare munizioni;
• della strumentazione per caricamento cartucce;
• oltre 400 gr di borre per munizioni cal.9;
• numerosi bossoli cal. 9 per fucile tipo “Flobert”.
Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre l’arrestato, su disposizione dell’A.G., è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Armi