Reggio, conservati preziosi cimeli alla Banca d’Italia: il Sul chiede la consegna al Museo dei Bronzi

Museo Archeologico nazionale di Reggio Calabria“Sull’ultimo numero de “L’Espresso” è apparso un articolo che riportava un’interrogazione parlamentare con un unico firmatario calabrese e precisamente il senatore Francesco Molinari. In quella nota veniva messo in evidenza quanto riportato dalla interrogazione citata, ossia che presso la succursale della sede nazionale della Banca d’Italia sono conservati i preziosi cimeli, tra i quali si sono riscontrati effetti personali rinvenuti tra le macerie del terremoto di Reggio Calabria del 1908″, scrive in una nota Aldo Libri del Coordinamento provinciale SUL“Ora chiediamo – prosegue- che si apra un capitolo nuovo che coinvolga Enti, Istituzioni, Associazioni Culturali e singoli cittadini, affinchè i tesori che riguardano Reggio Calabria vengano restituiti alla città e consegnati al Museo e divengano patrimonio della percezione visiva della Comunità Reggina”, conclude.