Reggio, Caracciolo (FI): “Zimbalatti dia risposte certe sul Campo di Ciccarello”

Ciccarello“L’assessore allo sport Antonino Zimbalatti dichiara, apertamente, la prossima ripresa dei lavori per quel che concerne l’impianto sportivo di Ciccarello. Tutto questo farebbe ben sperare se le asserzioni non fossero connotate da un’evidente contorno di incertezza, per una struttura ormai nota solo alle testate giornalistiche e, che, anno dopo anno, si mostra sempre più caratterizzata dall’incuria, che favorisce solo il degrado generale del quartiere circondato da discariche abusive e verde trascurato. Il tempo passa velocemente e l’abbandono detiene il potere. L’assessore parla di voler procedere veloci salvo “eventuali impedimenti burocratici” che denotano un’incertezza che potrebbe, ancora una volta, paralizzare l’avviamento dei lavori in una struttura fondamentale per lo sport nella città di Reggio Calabria”, scrive in una nota Mary Caracciolo, consigliere comunale di Forza Italia. “Per tale ragione – prosegue- oltre la relazione dettagliata dell’amministrazione nei confronti della struttura di Ciccarello vorrei, insieme a tutti i ragazzi pronti a calcare il terreno dello storico impianto reggino, che si evidenziassero tempi e modalità attraverso cui si penserebbe di risanare una situazione che ha del verosimile. Non è stato in alcun modo chiarito la scelta della nuova ditta contraente, i tempi di realizzazione dell’opera. Insomma tutte quelle informazioni che caratterizzano un rapporto puntuale e non solo interlocutorio sul futuro della struttura sportiva. Non si può più aspettare -aggiunge- è mancata la credibilità nelle dichiarazioni che hanno caratterizzato il campo di Ciccarello, di cui oggi rimane solo una sterpaglia ricolma di detriti e una incompiuta struttura di cemento che dovrebbe ricordare spogliatoi adiacenti al campo di calcio. Gli sportivi reggini e gli abitanti del luogo non vorrebbero che il tutto si tramutasse in parole al vento, e che nel mentre regnasse sempre più l’incuria”, conclude.