Reggio, blocco assunzioni ASP. I sindacati: “il tempo sta per scadere!!!”

La nota stampa delle OO.SS della Dirigenza Medica e Veterinaria dell’Asp di Reggio Calabria, che richiedono “con procedura d’urgenza all’asp di RC l’attivazione del tavolo di trattativa, al fine di scongiurare l’ipotesi dello sciopero generale che, salvo convocazione urgente, sembra avvicinarsi velocemente”

asp“Le OO.SS della Dirigenza Medica e Veterinaria dell’Asp di RC, riunitesi in data odierna, esaminata la situazione di stallo in cui versa la contrattazione decentrata con i vertici dell’asp e che vedono impegnate in un confronto durissimo le parti sociali con la Commissione Straordinaria, ritengono che il tempo stia per scadere!!!”

Così una nota stampa di Serranò (ANAAO), Carpentieri (CISL-medici), Loschiavo (CGIL-medici), Mesiti (UIL-medici), Nucera (FASSID), Geraci (CIMO), Gurnari (FVM), Rondanini-Ferraro (ANPO-FIALS-medici), che prosegue:

La pazienza dei circa 1000 dirigenti dell’Asp, che con abnegazione hanno in questi anni garantito il diritto alla salute dei cittadini nonostante il blocco ormai quinquennale delle assunzioni, il mancato adeguamento tecnologico delle attrezzature sanitarie .una organizzazione del lavoro inesistente, è giunta al limite!! Nonostante le numerose aperture al dialogo manifestate dalle OO.SS circa l’utilizzazione dei fondi contrattuali non spesi si è registrato nel corso dei ripetuti incontri un sostanziale irrigidimento delle posizioni aziendali.

Infatti si era deciso congiuntamente con l’asp di istituire un tavolo tecnico bilaterale che ha elaborato di comune accordo una proposta di base da formalizzare nella successiva riunione. Accordo che serviva a sanare le innumerevoli inadempienze contrattuali delle precedenti amm.ni.

Inspiegabilmente e senza alcuna motivazione logica e giuridica la Commissione Straordinaria ha ritenuto di non poter onorare quanto anche da essa condiviso nel tavolo tecnico. Naturalmente ,secondo le OO.SS. mediche e veterinarie non si tratta solo di un problema economico, ma di una trattativa che coinvolge tutti gli aspetti organizzativi , gestionali e di sicurezza riguardanti i dirigenti che si riverberano a cascata sulla salvaguardia della salute pubblica.

Allo scopo di evitare profondi disagi ai cittadini derivanti dall’effettuazione di proteste sindacali che sembrano allo stato inevitabili – si conclude – le stesse OO.SS. hanno richiesto, con procedura d’urgenza all’asp di RC l’attivazione del tavolo di trattativa, al fine di scongiurare l’ipotesi dello sciopero generale che, salvo convocazione urgente, sembra avvicinarsi velocemente. Le OO.SS auspicano che prevalga il buon senso e il dialogo da sempre prevalente nei tavoli contrattuali”.