Reggio, blitz contro la ‘ndrangheta: sequestrati noti bar, una stazione di servizio e una concessionaria

Numerosi sequestri di esercizi commerciali in mano alla ‘ndrangheta

Polizia-3La Squadra Mobile di Reggio Calabria sta eseguendo anche numerosi sequestri di esercizi commerciali in mano alla ‘ndrangheta. Si tratta di noti bar della città, di una stazione di servizio per l’erogazione di carburante, di una concessionaria di autovetture ed esercizi commerciali per la distribuzione di prodotti ittici surgelati.
Gli esponenti delle cosche di Reggio Calabria avevano costituito e gestito, direttamente o per interposta persona, una serie di attività economiche, operanti in diversi settori imprenditoriali, attribuendone la titolarità formale a terzi soggetti, al fine di eludere i controlli delle forze dell’ordine e le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione.
Dieci milioni di euro è il valore stimato delle aziende e degli altri beni sequestrati.

L’operazione coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria colpisce capi, gregari e soggetti contigui alle cosche De Stefano e Franco aderenti al cartello Destefaniano e Rosmini, Serraino e Araniti aderenti al cartello Condelliano, imperanti in città ed uniti nella spartizione dei proventi derivanti dalle attività estorsive in danno di commercianti ed operatori economici di Reggio Calabria.
Impiegati 250 uomini della Polizia di Stato.