Polistena (RC): grave intimidazione al Sindaco Michele Tripodi

bossoli7“Questa mattina è stata recapitata all’ufficio protocollo del Comune una busta indirizzata al Sindaco di Polistena, Michele Tripodi, contenente una cartuccia di fucile esplosa avvolta in un cellophane ed un foglio con un chiaro messaggio di morte confezionato con ritagli di giornale. Riteniamo gravissimo tale episodio criminale, che puntando alla destabilizzazione delle massime istituzioni democratiche, è diretto all’intera comunità di Polistena. Il Sindaco Tripodi e l’Amministrazione Comunale, sono punti di riferimento importanti per i cittadini onesti perché operano, nel solco di una lunga tradizione antimafia, per l’affermazione della legalità e dei diritti attraverso prese di posizione pubbliche, atti e fatti concreti. Evidentemente questo modo di interpretare la politica e di far rispettare le regole nella pubblica amministrazione, dà molto fastidio a chi sguazza nel malaffare ed agisce nell’ombra. Già in passato il nostro Sindaco Michele Tripodi ed altri amministratori, sono stati bersaglio di intimidazioni mafiose. Si ricorda, tra quelle più eclatanti, il pacco-bomba depositato sotto la propria abitazione a cui ha comunque fatto seguito la risposta imponente del popolo onesto di Polistena nella grande manifestazione del novembre 2012″, scrive in una nota l’amministrazione comunale di Polistena (Rc). “Non ci sorprende dunque che ancora una volta vigliacchi criminali tentino di scalfire la figura del Sindaco Tripodi riconosciuta da tutti quale amministratore e politico onesto e trasparente. Sappiano costoro – prosegue la nota- che troveranno oltre che nel Sindaco, una barriera formidabile in tutta l’Amministrazione Comunale che proseguirà con maggiore impegno nella lotta alla mafie, ancora bramose di condizionare oltre che la vita democratica anche quella civile ed economica della nostra comunità. Risalgono a non molto tempo fa, le notizie di incendi dolosi di autovetture e furti ai danni di operatori commerciali ed imprenditori a cui testimoniamo la nostra vicinanza e solidarietà, incoraggiandoli a proseguire nel loro lavoro onesto e resistere ad ogni difficoltà e pressione.  Siamo certi, conoscendolo, che farà altrettanto il Sindaco Michele Tripodi, alla cui persona ed a quelle dei suoi familiari esprimiamo piena solidarietà, rinnovando l’invito a tutta la società civile, alle istituzioni scolastiche, alle associazioni, alle forze politiche e sindacali, a fare rete comune per sradicare la mentalità criminale, per respingere ogni forma di sopraffazione mafiosa e per far vincere definitivamente anche a Polistena la legalità, la giustizia, i diritti”, conclude la nota.