Parte il credito d’imposta sugli investimenti nel Mezzogiorno

Il credito d’imposta, per il quale la legge di stabilità ha stanziato 617 milioni l’anno, spetta in relazione agli investimenti realizzati a decorrere dal 1 gennaio 2016 e fino al 31 dicembre 2019

credito-imposta-2Parte il credito d’imposta sugli investimenti nel Mezzogiorno, introdotto dalla legge di stabilità 2016. “Nonostante difficoltà, ostacoli, vincoli e ritardi annosi – afferma il presidente di Unindustria Calabria, Natale Mazzuca - esiste anche alle nostre latitudini un tessuto produttivo vitale, che abbiamo il dovere di difendere, promuovere ed incoraggiare a crescere. La chiave per la ripartenza ed il rilancio del Sud passa per la ripresa degli investimenti pubblici e privati, i soli in grado di restituire fiducia e spinta propulsiva ad un sistema economico fiaccato dalla crisi. Il credito d’imposta sugli investimenti nel Sud rappresenta un segnale teso a ridurre i divari territoriali. Per quanto ci riguarda abbiamo desiderio di mostrare al Paese che la risposta alla domanda di ripresa c’a’ e si chiama impresa”. Il credito d’imposta, per il quale la legge di stabilità ha stanziato 617 milioni l’anno, spetta in relazione agli investimenti realizzati a decorrere dal 1 gennaio 2016 e fino al 31 dicembre 2019. L’agevolazione ha carattere automatico e ciò la rende particolarmente interessante per gli imprenditori che intendano usufruirne.