Palermo, 2 uomini uccisi in strada: avevano appuntamento con i sicari [FOTO SHOCK]

  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
  • LaPresse/Guglielmo Mangiapane
    LaPresse/Guglielmo Mangiapane
/

attenzione le immagini potrebbero urtare la sensibilitàI due uomini uccisi in strada questa mattina a colpi di pistola a Palermo, avrebbero avuto un appuntamento con i killer Vincenzo Bontà e Giuseppe Vela. Secondo gli investigatori i due dovevano incontrare persone che conoscevano ma una volta scesi dall’auto su cui viaggiavano sarebbero stati sparati. L’obiettivo dei sicari sarebbe stato Bontà ufficialmente senza un’occupazione ma proprietario di diversi appezzamenti di terreno. Vela stava accompagnando l’amico. Nonostante fosse incensurato, Bontà, dicono gli investigatori, aveva un suo peso mafioso, indipendente dall’eredità criminale lasciata dal suocero.