Omicidio colposo, assolti tre ortopedici nel messinese: il fatto non sussiste

In giudizio viene respinta la denuncia dei parenti: i tre dottori agirono secondo quanto fosse lecito aspettarsi

sanitàAssolti: l’innocenza di Sabatino Carianni, Pietro Strino e Carmelo Miano, già ortopedici degli Ospedali di Sant’Agata di Militello e di Patti, è stata riconosciuta al termine del primo grado dal giudice monocratico Sandro Potestio. I tre erano finiti in un’inchiesta con l’accusa di omicidio colposo per la morte di un anziano, Carmelo Artino Innaria, deceduto nel lontano 2007. Questi, all’epoca dei fatti, era stato sottoposto ad un intervento di riduzione e sintesi dell’anca con l’inserimento di una chiodo-placca, ma l’operazione risultò fatale per un uomo di 86 anni dal quadro clinico ad alto rischio. Dopo essere stato dimesso, infatti, il paziente si spense in casa sua, per l’insorgere di un’insufficienza renale. Da qui la decisione dei familiari di sporgere denuncia, con le accuse che sono venute a cadere nella serata di ieri: il fatto non sussiste, ha sentenziato il tribunale.