‘Ndrangheta: YouTube rimuove il video con boss Eddy Branca, Klaus Davi fa ricorso

Il corto conteneva interviste ad amici conoscenti nonché vicini di casa del boss, tra cui una cugina del Branca

Lo Screenshot di YouTube che comunica la rimozione

Lo Screenshot di YouTube che comunica la rimozione

YouTube ha rimosso poche ore fa il corto realizzato dal massmediologo Klaus Davi sotto casa del presunto boss Eddy Branca,  dopo una   probabile denuncia  inoltrata da un utente. Il video ,  che era stato postato oltre  una settimana fa dal massmediologo  e aveva raggiunto oltre  diecimila visualizzazioni , raccontava una giornata del giornalista trascorsa a cercare di intervistare il boss – che vive a Gallico (Reggio Calabria)  - scarcerato  per decorrenza dei termini . Davi iniziava il video  racconto partendo  da interviste realizzate nel più noto bar della zona per poi proseguire nella strada sotto casa del presunto boss.

Il corto (il sesto di una serie dedicata alle famiglie mafiose calabresi  )  conteneva  interviste ad  amici conoscenti nonché  vicini di casa del boss, tra cui una cugina del Branca.

Nel video era anche contenuto l’  episodio spiacevole che ha visto coinvolto il massmediologo,  nel quale quello che si è rivelato un finto carabiniere lo fotografava per poi dileguarsi. In merito a quanto accaduto   Emanuele Fiano, esponente  il Partito democratico,  ha presentato  una interrogazione parlamentare.

Klaus Davi ha già  annunciato di aver  fatto ricorso in quanto il video non contiene elementi offensivi o che violano la privacy di chicchessia. “La Ndrangheta semplicemente  non vuole essere raccontata, e usa tutti i mezzi  potendo contare sugli avvocati piu blasonati  - per oscurare  il lavoro di cronaca,   ma noi continueremo col nostro lavoro. E già domani saremo di ritorno in Calabria per documentare”.