Migranti a Reggio, a bordo anche un cadavere. La Marina Militare: “erano in condizioni disumane” [FOTO e VIDEO]

migranti reggio (3)Nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro” sono state salvate ieri a largo di Tripoli, 4 imbarcazioni, 4 gommoni con a bordo circa 127 migranti su ogni gommone quindi circa 590 persone. Le perturbazioni del mare che hanno interessato l’Italia nell’ultimo mese hanno ridotto il flusso. I migranti viaggiano su gommoni dai 10 ai 12 metri omologati per 10/12 persone e non hanno neanche lo spazio vitale per stare, alcuni stanno in piedi per giorni e giorni. In uno dei gommoni era presente una salma ma i migranti erano così accalcati che neanche si notava la presenza di un cadavere a bordo. Le condizioni meteo non erano buone ma la professionalità della Marina Militare ha permesso di recuperare queste persone. Le condizioni di salute dei migranti sono buone. A bordo presenti anche due bambini uno dei quali non aveva neanche 2 mesi di vita. Molti di questi migranti non sanno neanche nuotare e non hanno neanche salvagenti. Quando la Marina Militare li soccorre, li tranquillizza e gli fornisce i salvagenti. Le operazioni di “Mare Sicuro” prevedono la salvaguardia della navigazione e il recupero dei pescherecci quindi la Marina Militare non è obbligata ad effettuare questi recuperi ma un marinaio non lascerà mai un uomo in difficoltà in mezzo al mare, la Marina non lo farà mai“.Queste le parole del Capitano di fregata della Marina Militare, Emiliano Pezzin.