Messina, testate a un poliziotto: scatta l’arresto alla Stazione Centrale

L’uomo, un pregiudicato messinese, mostrava segni di squilibrio. Quando un agente lo ha invitato a calmarsi, ha reagito con veemenza

poliziaE’ successo nell’atrio della Stazione Centrale, in un tardo pomeriggio affollato di viaggiatori che transitavano da e per la città. I poliziotti della Sezione Polfer di Messina, impegnati nei servizi di controllo in stazione, sono intervenuti immediatamente, riuscendo a fermarlo non senza difficoltà.

Roberto Costantino, 46 anni, messinese, pregiudicato, ha improvvisamente dato di matto, spaventando chi aveva attorno. Ubriaco, in evidente stato di alterazione psichica, è stato bloccato grazie al pronto intervento dei poliziotti. Ad uno di loro, l’uomo è riuscito ad assestare una testata in pieno volto, rompendogli il naso con una prognosi di 25 giorni salvo complicazioni. Pugni e morsi per gli altri.

Gli agenti hanno quindi proceduto all’arresto per oltraggio, resistenza a pubblico ufficiale nonché lesioni. In attesa di processo, convalidato l’arresto, il quarantaseienne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto all’obbligo di firma.