Messina, ripulito il piazzale della Chiesa Normanna di Mili [FOTO]

Esulta l’Associazione Ionio, realtà no profit che da tempo sponsorizzava l’iniziativa per tutelare il bene

chiesa normanna miliBasta poco per valorizzare la bellezza e ancora meno per restituire dignità e decoro a una signora di quasi mille anni. Dopo l’intervento di pulizia del piazzale e delle scale, la Chiesa Normanna di Mili San Pietro sembra rifiorire con l’arrivo della primavera. Lo afferma con orgoglio Eugenio Enea, presidente dell’Associazione Ionio, realtà che per prima aveva posto il problema. Facendo seguito alla nota della suddetta organizzazione, la squadra di Messinambiente ha provveduto  alla scerbatura delle vie d’accesso al sito.

In seguito a numerosi sopralluoghi svolti tra marzo e aprile 2015, Enea e i rappresentanti della sezione di Messina di Sicilia Antica avevano riscontrato nelle zone di pertinenza comunale della Chiesa  una situazione di degrado.  A maggio, dopo diversi solleciti alle autorità competenti, le associazioni avevano avviato in via autonoma e a proprie spese la pulizia dell’area.

La situazione di degrado si era riproposta in questi mesi. L’erba cresceva selvaggia e rendeva l’uso delle scale rischioso. L’edera rischiava di danneggiare seriamente l’arcata del portale d’ingresso al cortile interno della Chiesa. Con questo intervento, dettato dall’urgenza, un bene di interesse storico artistico tanto importante quanto ignorato, simbolo di un territorio e testimone di una Sicilia arabo-normanna, crocevia di culture, torna a essere fruibile.

[foto tratte dai social network]