Messina, rifiuti sotto la Croce e bandiere della pace: polemica a San Domenico

Il parroco “colora” l’altare per dare un messaggio alla comunità, ma i fedeli restano perplessi

bandiera paceUn altare decorato con simboli poco liturgici: da un lato la bandiera di “Libera”, dall’altro quello della pace. No, non è l’ultima sortita del sindaco Accorinti, ma la discutibile scelta di Padre Domenico Calcara, parroco della Chiesa di San Domenico, al Dazio di Messina. L’idea del prelato vuol seguire i moniti papali sugli uomini ridotti a scarto: così, ai piedi della Croce – affiancata dai vessilli menzionati – è stato posto, in aggiunta, un cumulo di rifiuti. Una scelta che ha fatto storcere il naso a parecchi parrocchiani, sorpresi dalla scelta del sacerdote alla vigilia della Resurrezione.

[foto d'archivio]