Messina, oltre la caccia ai surfisti. Il lago è un bene comune: valorizziamolo

Il neonato comitato scrive al sindaco e al commissario della Città Metropolitana: ecco le richieste per riqualificare la riserva

SurfistiIl comitato cittadino I Love Lago, venuto alla ribalta dopo la caccia ai surfisti che avevano sfruttato i venti per godere della bellezza della riserva naturale, ha deciso di cavalcare il momento e di rilanciare una battaglia per la riqualificazione della zona, chiedendo alle autorità d’intervenire affinché gli interessati possano assistere ad una rinascita sportiva e turistica dello specchio d’acqua. In tal senso il Comitato, con una nota inviata a Filippo Romano e Renato Accorinti, ha chiesto che il regolamento a tutela della riserva venga modificato indicando gli sport da diporto nautico che possono essere praticati (dal canottaggio agli sport velici), le eventuali limitazioni e gli interventi che potranno essere realizzati in futuro, con l’ausilio di enti privati se necessario, per la bonifica e la pulizia delle acque, dei fondali e dei canali.