Messina, lavori sui torrenti: l’Anac ferma Palazzo Zanca

Accettato il ricorso di un professionista: sconfessato il lavoro svolto dal Dipartimento di Protezione Civile

palazzo zancaE’ stata la caparbietà dell’ing. Manlio Marino a creare il caso: il Dipartimento di Protezione Civile del Comune di Messina ha infatti incassato l’alt dell’Autorità Nazionale Anticorruzione in merito ai progetti esecutivi per la sistemazione idraulica di sette torrenti cittadini. Il ricorso, presentato dal professionista testé menzionato, è stato accolto dall’autorità di garanzia, in quanto “emerge una compresenza di opere idrauliche e opere strutturali e/o stradali” che rende opportuno “un maggior dettaglio nella singola descrizione delle singole opere e dei relativi costi, al fine della individuazione della categoria prevalente” su cui selezionare i soggetti nel corso della procedura futura.