Messina, l’Ateneo arranca? La Cgil vede nero sul futuro dell’istruzione in Italia

Nel mirino le politiche tenute dal Governo Renzi, con qualche riserva inespressa sull’operato del Magnifico Rettore

cgilCalano gli iscritti, i corsi di laurea, i fondi di finanziamento ordinario. In altre parole peggiora complessivamente la situazione dell’Ateneo cittadino. E’ questa la valutazione che la Flc Cgil Sicilia ha compiuto tramite Franco Di Renzo, esponente del sindacato retto da Camusso, fortemente critico nei confronti delle politiche imposte dal Governo nazionale e abbastanza scettico sull’attuale gestione dell’Università cittadina. La Cgil, in particolare, contesta il tentativo di privatizzare l’istruzione, ridimensionando gli Atenei su scala nazionale. Un giudizio negativo, che diventa ancor più duro se si pensa alle condizioni in cui operano i ricercatori e alle scarse garanzie in merito al diritto allo studio.