Messina, la posta non arriva: Gioveni contro la riorganizzazione del servizio

Il consigliere dell’Udc mette nel mirino la strategia aziendale: ritardi intollerabili

uffici postaliUna riorganizzazione che non convince: la ristrutturazione interna avviata da Poste Italiane sta mostrando notevoli criticità, segnalate a macchia di leopardo su tutto il territorio di Messina. Lo sostiene il consigliere  comunale Libero Gioveni (Udc), che denuncia ritardi financo di 10 giorni nei tempi di consegna. “Nella zona di via Santa Cecilia, via San Paolino e dintorni – afferma l’esponente consiliare – parecchie famiglie continuano a vedere le proprie cassette della posta del tutto vuote, con la speranza, ormai diventata quotidiana, di sentir bussare il postino”. Pochi sarebbero anche i portalettere, ivi considerata la difficoltà manifestata dagli operatori nel coprire l’intero spazio cittadino.