Messina, il Papardo rettifica: “il 58enne non è morto di meningite”

Il responsabile dell’U.O. di Micro-biologia sottolinea che si tratta di un raro caso di falsa positività, per tale motivo, sono state richieste istruzioni all’Istituto Superiore di Sanità

ospedale-papardo-messinaDalle ultime indagini effettuate dall’ Azienda Ospedaliera Papardo è emerso che il paziente T.U., deceduto sabato 12 marzo, è risultato negativo all’esame colturale per la Meningite batterica. Le indagini cliniche sul liquor, avviate contestualmente dal laboratorio di analisi, acclamarono, riguardo l’indagine diretta: una positività per la Meningite da meningococco, mentre, l’esame colturale, alla lettura dopo 48 ore, ha rivelato una positività per lo stafilococcus aureus. Il responsabile dell’U.O. di Micro-biologia sottolinea che si tratta di un raro caso di falsa positività, per tale motivo, sono state richieste istruzioni all’Istituto Superiore di Sanità. Si ricorda che il paziente di 58 anni iniziò il suo percorso clinico giorno 9 marzo recandosi nel reparto di Endocrinologia per complicazioni diabetiche, successivamente, colpito da un’ischemia cardiaca venne trasferito nell’Unità Coronarica per poi passare al ricovero in isolamento nell’Unità di Malattie Infettive, poichè risultava positivo alla Meningite batterica. Inizialmente il paziente ricoverato e monitorato risultava stazionario in situazione di gravità, in seguito a causa di grave insufficienza respiratoria venne trasportato in Rianimazione, dove, nonostante le adeguate cure e i tentativi di rianimarlo, esalò l’ultimo respiro alle 14:30 di sabato 12 marzo. Benché l’Azienda Ospedaliera Papardo abbia già sanificato tutti i reparti e i locali percorsi dal paziente, si rettifica sul caso di Meningite, dichiarato tale per un raro caso di falso positivo.