Messina, doppio appuntamento all’Ateneo: la Bosch al Cop e il console tunisino al Dicam

Da un lato Patrizio Oliva illustrerà lo sport come metafora della vita, invitando la comunità studentesca ad “allenare” il proprio talento; dall’altro Ferhat Sopissi parlerà delle contaminazioni europee in Africa e del paesaggio mediterraneo fra passato e presente

unime sedeIl Centro Orientamento e Placement (COP) dell’Università degli Studi di Messina, in collaborazione con Bosch-Italia, organizza, mercoledì 16 marzo 2016, l’evento “Allenarsi per il Futuro”. L’iniziativa, sviluppata da Bosch e Randstad sull’intero territorio italiano, ha l’obiettivo di orientare i giovani al loro futuro universitario e professionale. Sarà l’occasione per incontrare il campione di pugilato Patrizio Oliva e scoprire, attraverso la metafora dello sport, come “allenare” il proprio talento e compiere le scelte professionali corrispondenti alle proprie attitudini e alle richieste del mercato. L’incontro, al quale presenzierà anche il responsabile di Bosh Italia Roberto Zecchino, si svolgerà presso la sede centrale dell’Ateneo, dalle ore 11 alle ore 13.

Nella stessa giornata il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne, si terrà una giornata di studi sul tema “Controcorrente. Migrazioni e contaminazioni europee in Africa mediterranea tra passato e presente”. L’iniziativa è organizzata dal Dottorato in Scienze storiche, archeologiche e filologiche. Ospite dell’iniziativa anche il Console di Tunisia, Ferhat Sopissi. Previsti gli interventi di diversi docenti dell’Ateneo e di studiosi provenienti da altre Università italiane e straniere.