Messina, anche l’Amam è morosa: l’Enel taglia l’elettricità all’azienda e Salice resta senz’acqua

La denuncia di Libero Gioveni (Udc): situazione inammissibile, i debiti scaricati sulla cittadinanza

sede amamNegli ultimi tempi ci eravamo abituati a parlare dei tanti crediti che avanza l’AMAM da diversi morosi, compresi gli enti pubblici come lo IACP, ma chi si sarebbe mai aspetto che l’azienda, a sua volta, fosse morosa per svariati milioni di euro nei confronti di altri enti?”. E’ questa la domanda posta da Libero Gioveni, consigliere comunale in quota Udc, che ha attirato l’attenzione sull’interruzione idrica registrata nel villaggio di Salice. “Da più di una settimana ormai – spiega Gioveni – in contrada URNI è stato effettuato da parte dell’Enel il distacco dell’energia elettrica a carico dell’AMAM, per cui quest’ultima non può più azionare le pompe del relativo impianto per la distribuzione idrica nella zona! Il motivo – prosegue l’esponente consiliare – è appunto l’enorme debito che AMAM ha con ENEL che pare si aggiri intorno ai 14 milioni di euro”. Una situazione inaccettabile, secondo il consigliere centrista, anche per il danno recato all’utenza.