Lamezia Terme, domani la protesta del sindacato Usb

usbDopo aver sollevato il problema dello smembramento della Sacal, sensibilizzando l’opinione pubblica e stimolando un dibattito politico, la USB Trasporto Aereo Calabria, ha deciso di scendere  in piazza a Lamezia Terme  il prossimo lunedì 14, unendosi ai lavoratori che manifesteranno affinché la questione tutt’altro che risolta, non cada nel dimenticatoio. La creazione di una società satellite per la gestione del servizio handling, non sta avvenendo con il coinvolgimento di tutte le OO.SS., per come dovrebbe, il che non fa altro che assottigliare garanzie e diritti irrinunciabili. Inoltre, nessuna certezza sembra esservi per i lavoratori stagionali che da anni stanno garantendo la possibilità di poter far fronte ai maggiori carichi di lavoro nei periodi della stagione charteristica. Infine, analoga preoccupazione la USB esprime  anche verso altre categorie di lavoratori, quali i servizi di pulizia, che stanno correndo il serio pericolo di essere esternalizzati. I prossimi incontri, già calendarizzati, che la USB avrà con il sindaco della città di Lamezia Terme e con la dirigenza della Sacal, potrebbero non essere sufficienti; per questo motivo, allo scopo di tenere alta l’attenzione verso questa grave situazione, la USB ha deciso di appoggiare l’iniziativa dei lavoratori di scendere in piazza lunedì prossimo, alle ore 10,00, presso il municipio della città di Lamezia.