Il Comune di Crotone ha aderito al sistema “Calabria SUAP”

germaneto cittadella regione calabriaL’Assessore regionale allo Sviluppo economico Carmela Barbalace – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – commentando la notizia dell’adesione del Comune di Crotone al portale regionale ha detto. “Si conclude quindi, con la partecipazione del Comune di Crotone, il processo di adesione dei comuni del crotonese al sistema CalabriaSUAP. Un processo sinergico e collaborativo che ha portato, ad oggi, all’adesione del 95% dei comuni calabresi e registra sul portale CalabriaSUAP l’inserimento di quasi quarantamila  pratiche”. “Un risultato raggiunto – ha detto il dirigente regionale Francesco Venneri – grazie alla collaborazione tra la Regione,  il Surap (Sportello Unico Regionale per le Attività Produttive), il Comune di Crotone e gli ordini professionali”. La piattaforma CalabriaSUAP, operativa dal 2013, ha registrato importanti risultati in termini di pratiche presentate e servizi amministrativi ed informativi erogati, a conferma del ruolo strategico, in tema di semplificazione ed innovazione, assunto dal Sistema Regionale degli Sportelli Unici per le Attività produttive, che è diventato il punto di riferimento principale per le aziende e gli aspiranti imprenditori calabresi. Il “Suap” rappresenta l’interlocutore unico dell’imprenditore per qualsiasi procedimento amministrativo che possa interessare l’attività economica e produttiva. Lo Sportello Unico per le Attività produttive semplifica e garantisce la conclusione delle pratiche in tempi rapidi e certi e, soprattutto, l’impresa ha la possibilità di concludere l’intero iter esclusivamente per via telematica. “La semplificazione dei procedimenti, la riduzione e la certezza dei tempi e degli oneri amministrativi, lo snellimento delle procedure burocratiche rappresentano – ha detto ancora l’Assessore Barbalace – elementi fondamentali su cui puntare per fornire risposte concrete alle aziende del territorio calabrese, colpite in maniera preoccupante dal perdurare della crisi”.