Gioco illegale online: sgominata un’organizzazione criminale che operava in Calabria, 18 arresti [DETTAGLI]

Il principale promotore dell’organizzazione illegale è ritenuto Antonio Contaldo che insieme ai suoi fratelli, figli e familiari “gestiva diverse piattaforme e canali on-line per la raccolta delle scommesse clandestine e del poker su internet, creandone anche di proprie”

poker-gioco-online-casino-azzardo-scommesse-225338Su delega della Procura della Repubblica di Salerno, il Nucleo di Polizia Tributaria  ha eseguito 18 ordinanze di custodia cautelare (8 in carcere e 10 agli arresti domiciliari), disposte dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Salerno, nei confronti di un’organizzazione criminale, operante sul territorio nazionale ed in particolare, oltre che in Campania, nelle Regioni Basilicata e Calabria, dedito alla gestione e all’amministrazione in generale dei giochi on-line con piattaforme illegali di siti web esteri abusivamente attive in Italia. Il principale promotore, scrive la Procura di Salerno in una nota, è ritenuto Antonio Contaldo, 50 anni, che insieme ai suoi fratelli, figli e familiari “gestiva diverse piattaforme e canali on-line per la raccolta delle scommesse clandestine e del poker su internet, creandone anche di proprie. A tal fine si è giovato di collaborazioni con altre organizzazioni operanti sul territorio nazionale quali quelle riconducibili ai fratelli Tancredi di Potenza e con soggetti contigui a cosche della ‘Ndrangheta calabrese, anche costoro raggiunti dai provvedimenti emessi dall’A.G. di Salerno”.