Crotone: sottoscritto il progetto di legalità in materia di acquisizione e demolizione di manufatti abusivi

prefettura-crotoneQuesta mattina, 8 marzo, alle ore 11,00, presso la Prefettura di Crotone, alla presenza del Prefetto De Vivo, del Questore di Crotone e degli altri Vertici provinciali delle Forze di polizia, è stato sottoscritto un protocollo d’intesa in materia di acquisizione e demolizione di manufatti abusivi riferiti ai territori comunali di Crotone e di Isola di Capo Rizzuto, tra il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Crotone, Giuseppe Capoccia ed i Sindaci dei menzionati Comuni, Vallone e Bruno. Il Procuratore della Repubblica, all’esito della sottoscrizione, ha rappresentato che l’atto odierno tende a consentire l’effettiva attuazione di sentenze già passate in giudicato afferenti ad abusi edilizi realizzati nel passato. Ha sottolineato che l’odierna sottoscrizione, lungi da sottendere una volontà meramente sanzionatoria ed aggressiva rispetto ai manufatti abusivi e, per conseguenza, nei confronti del cittadino, rappresenta – invece – da un lato, la volontà di agire in sinergia di squadra tra l’Autorità Giudiziaria ed i Comuni, quali soggetti attuatori, ognuno per la propria parte di competenza, di un’unica procedura tesa al ripristino delle regole e della legalità; d’altro canto, ha lo scopo di tentare di infondere una nuova mentalità nei cittadini, portandoli a comprendere appieno che deturpare il territorio significa ricevere, di contro, un danno rilevantissimo per la comunità in genere e per se stessi. I Sindaci firmatari hanno manifestato ogni più ampia disponibilità operativa ed hanno rimarcato i positivi potenziali effetti che dall’attuazione di questo protocollo possono riverberarsi in termini di prevenzione: in altre parole, l’azione esecutiva può e deve costituire monito e deterrente per condotte contrarie alla legge.