Crotone: denunciato imprenditore agricolo e 13 braccianti “fantasma”

Ennesima truffa ai danni dell’INPS. L’imprenditore ed i braccianti “fantasma” sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per truffa aggravata e falsità ideologica

guardia-di-finanzaLa Guardia di Finanza di Crotone ha scoperto un’ennesima truffa ai danni dell’INPS, posta in essere da un’impresa agricola operante nella provincia, attraverso la fittizia assunzione di manodopera agricola per gli anni dal 2011 al 2013. In particolare è emerso che l’impresa aveva indicato, nelle varie denunce aziendali presentate all’INPS, la disponibilità di terreni, che a seguito dei pertinenti accertamenti eseguiti dai finanzieri, in collaborazione con l‘INPS, sono risultati, per buona parte, non idonei per le tipologie di coltivazioni dichiarate, palesando, così, l’insussistenza dell’attività imprenditoriale.
In definitiva, a conclusione dell’attività operativa sono stati disconosciuti i rapporti di lavoro e, conseguentemente, le prestazioni previdenziali di cui hanno beneficiato i falsi lavoratori (indennità di malattia, maternità e disoccupazione) per oltre 75.000 Euro. L’imprenditore ed i braccianti “fantasma” sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il delitto di truffa aggravata per il conseguimento di indebite erogazioni previdenziali ed assistenziali e di falsità ideologica commessa da privati in atti pubblici.

Continua l’attività della Guardia di Finanza a tutela della spesa pubblica, ed a sostegno delle attività economiche che operano nel rispetto delle regole, per garantire il presidio della legalità economica del sistema.