Controlli del territorio nel reggino: un arresto, tutti i DETTAGLI

foto Carabinieri MistrettaGiorno 10 marzo 2016, in Scilla e Villa San Giovanni (RC), termine servizio straordinario di controllo del territorio effettuato nell’ambito del piano nazionale e transnazionale “focus ‘ndrangheta”, nel corso del quale sono state effettuate 8 perquisizioni, nonché controllate 53 persone, 29 autovetture e 2 esercizi pubblici, i Carabinieri hanno tratto in arresto MORABITO Domenico, di anni 59 da Scilla, già noto alle FF.OO., per i reati di detenzione di sostanza stupefacente, evasione e truffa, in esecuzione all’ordine di espiazione pena detentiva in regime domiciliare, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria. Prefato dovrà scontare la condanna definitiva a mesi 8 per fatti commessi in Scilla nell’agosto del 2011. Inoltre, è stato deferito in stato di libertà MERCURIO Rocco, di anni 34 da Villa San Giovanni, già noto alle FF.OO. ed in atto sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S., poiché ritenuto responsabile della violazione delle prescrizione imposte dalla citata misura di prevenzione.