Continuano i servizi per la ricerca di armi e droga nel reggino: un arresto [DETTAGLI e FOTO]

2Continuano senza sosta i servizi di controllo straordinario del territorio disposti da Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati attinenti le armi e gli stupefacenti, effettuati con il supporto dei colleghi dello Squadrone Eliportato Carabinieri di Vibo Valentia. Anche ieri, i militari dell’Arma, sono stati impiegati in una mirata strategia operativa di aggressione ai sodalizi mafiosi. In tale ambito, sono stati eseguiti controlli e perquisizioni personali e domiciliari nei confronti di pregiudicati inseriti nelle locali cosche di ‘ndrangheta, nonché rastrellamenti in aree “sensibili”.

All’esito di tale mirata attività:

-        i Carabinieri della Stazione di Caulonia Marina hanno tratto in arresto SIMARI Ilario, 56enne del posto, colto nella flagranza di detenzione e porto illegale di armi comuni da sparo e munizioni. L’uomo, a seguito di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una carabina cal. 270, un revolver, alcune centinaia di munizioni per pistola di vario calibro, attrezzatura per la ricarica delle munizioni nonché due bilancini di precisione. Tutto il materiale è stato rinvenuto, ben occultato, in un fienile di pertinenza dell’abitazione;
-        i Carabinieri della Stazione di Antonimina, in quella località “piano dei corvi”, nel corso di un rastrellamento, hanno rinvenuto, abilmente occultato tra la fitta vegetazione, un fucile e diverse cartucce cal. 36, parte a palla asciutta e parte a piombo spezzato.
Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Locri come disposto dall’A.G..

Simari Ilario