Carrefour e la raccolta fondi per l’AIRC: vendute in 4 giorni oltre 75.000 retine di “Arance rosse della salute”

Foto_Arance rosse della saluteIn tutta Italia, grazie al progetto realizzato da Carrefour in collaborazione con FAI, la società commerciale di Coldiretti, sono state acquistate, per la prima volta dagli scaffali di oltre 800 punti vendita Carrefour, oltre 75.000 retine di arance “rosse della salute”. La vendita delle arance, provenienti da oltre 15 aziende agricoli calabresi sotto la gestione del FAI (Filiera Agricola Italiana), ha contribuito alla raccolta di fondi destinati alla ricerca contro i tumori dell’AIRC (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro).

L’iniziativa che si è svolta dal 18 al 21 febbraio, è stato il primo esempio di come anche attraverso il canale della grande distribuzione, si possa contribuire in maniera significativa e concreta, sia alla raccolta di fondi destinati alla ricerca, sia allo sviluppo di un’importante parte della filiera agroalimentare italiana. Infatti, le arance vendute provengono tutte da produttori della Calabria, che hanno sottoscritto un contratto di fornitura che regolamenta i parametri qualitativi e che garantisce l’eticità della filiera, del ciclo produttivo, della sicurezza e della salubrità sul posto di lavoro.

Giovanni Panzeri, Direttore Prodotti Freschi Tradizionali – “Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto dalla campagna organizzata assieme al FAI. Grazie alla vendita capillare delle arance nei vari punti vendita d’Italia, è stato infatti possibile dare un contributo concreto alla ricerca dell’AIRC. Questa iniziativa è la dimostrazione di come anche la grande distribuzione possa diventare un canale che faciliti e impatti positivamente la raccolta di fondi destinati alla ricerca. Ci auguriamo che questo progetto sia il primo di numerose future iniziative e collaborazioni a scopo sociale.”