Calabria, Bilardi ed Arruzzolo: “le nostre strade sono divenute un bollettino di guerra”

Foto ''Il vibonese''

Foto ”Il vibonese”

“Piangiamo la morte di quattro ragazzi, l’ennesima tragedia sulle strade calabresi che ormai sono divenute un bollettino di guerra quotidiano”. Lo affermano in una nota il vice coordinatore regionale vicario Ncd Calabria, Sen. Giovanni Bilardi, e il capogruppo in consiglio regionale, Giovanni Arruzzolo. Sarà la magistratura ovviamente  a stabilire le cause del terribile  impatto-proseguono Bilardi e Arruzzolo- ma rimane il dato di una grande l’insicurezza sulle nostre strade, dalla 106 alla Salerno-Reggio, rispetto alla quale è indifferibile un confronto serrato e concreto con il Governo. Un sistema di trasporto sicuro-.continua la nota- deve privilegiare opportunità di viaggi non gommati resi impossibili da tante cose: la cessazione dell’alta velocità a Salerno, collegamenti aeroportuali troppi costosi, ferrovie interne disastrate. Apprezziamo sinceramente lo sforzo che sta compiendo la Giunta regionale nel mettere mano a un settore disastrato-conclude la nota- ma riteniamo indispensabile un confronto serio con il Governo du questo tema, oggi ancora più drammatico”.