Associazione basta vittime sulla SS106: “Renzi in Calabria per informarci che la nuova statale non si farà”

ss106L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” comunica che “è stata convocata oggi la riunione preparatoria del Cipe. Tale incontro, concluso pochi minuti fa, ed iniziato alle 9:30 di questa mattina presso la sala 32 della sede di Via della Mercede 9, non ha visto il 3° Megalotto della S.S.106 compreso tra Sibari e Roseto tra gli argomenti all’ordine del giorno. Ricordiamo che la Conferenza dei Servizi relativa all’opera è stata definitivamente conclusa il 28 luglio del 2014 e che tutti i pareri favorevoli (Comuni, Regione, Ministeri), sono stati già da oltre un anno acquisiti così come ricordiamo che, ancora oggi, la Nostra Associazione non ha ottenuto alcuna risposta dai parlamentari calabresi in vacanza a Roma circa la richiesta di istituita una Commissione Parlamentare d’Inchiesta sulla S.S.106 jonica calabrese fatta eccezione per il Senatore Francesco Molinari”. L’ Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” evidenzia che “ancora oggi non si conoscono le ragioni per le quali questo importante progetto è stato bloccato dal Governo, sottolinea che ancora oggi non si ha una data certa per l’inizio dei lavori, denuncia la mancata chiarezza sull’avvio dei lavori del 3° Megalotto della S.S.106 tra Sibari e Roseto e si dice convinta che è in atto un tentativo del Governo Renzi di sottrarre parte dei finanziamenti destinati all’opera (1,5 miliardi di euro), verso altre la realizzazione di altre infrastrutture”.