Allerta Meteo “rossa” in Calabria, protezione civile mobilitata: “peggiora nella notte”. Sulle scuole chiuse decidono i sindaci

Allerta Meteo Calabria, il punto della situazione: attesi fenomeni estremi nella notte e domani

protezione-civile-logoAllerta Meteo “rossa” in Calabria per le prossime ore. La protezione civile è mobilitata ad ogni eventuale emergenza. Il Responsabile Regionale, dott. Carlo Tansi, spiega ai microfoni di MeteoWeb che “attendiamo il picco nella notte e nelle prime ore di domattina, le zone maggiormente interessate sono quelle di alto e medio jonio tra le province di Cosenza, Crotone e Catanzaro. Le aree a più alto rischio idrogeologico sono quelle dei piccoli bacini idrografici, dove ci potrebbero essere notevoli criticità. Da parte nostra c’è un costante monitoraggio del territorio. E’ attiva la sala operativa della protezione civile, 24 ore su 24: ogni cittadino può segnalare qualsiasi tipo di criticità al numero verde 800.22.22.11. Per quanto riguarda invece la chiusura delle scuole, stavolta si tratta di un’allerta meteo quindi, a differenza del ciclone che qualche settimana fa aveva colpito la Regione provocando danni per il forte vento e si era richiesto un nostro intervento per mettere in sicurezza le aree, stavolta saranno i singoli sindaci di ogni comune a decidere se chiudere o meno le scuole. Il Sindaco è il primo responsabile di protezione civile nel suo comune, e dovrà assumere questa decisione autonomamente“. Al momento, per la cronaca, non risultano delibere sindacali con ordinanza di chiusura per le scuole nella giornata di domani, nonostante l’allerta rossa.