A Venetico (Me) la Via Crucis vivente

La Via Crucis Vivente fu ideata da Mons. Casella nel 1933, allora parroco di Venetico

Via CrucisCome di consueto, il giorno del Venerdi Santo, che quest’anno cade il 25 marzo, si terrà a Venetico Superiore la rappresentazione della “Via Crucis vivente”, manifestazione di intensa spiritualità. La Via Crucis Vivente fu ideata da Mons. Casella nel 1933, allora parroco di Venetico. In essa vengono riproposti gli ultimi momenti della vita di Gesù da Pilato al Calvario.

I personaggi, circa 50, sono rigorosamente vestiti con i costumi dell’epoca.

Le Stazioni della Via Crucis rappresentata tradizionalmente sono le seguenti:

Gesù è flagellato, deriso e condannato a morte
Gesù è caricato della croce
Gesù cade per la prima volta
Gesù incontra sua Madre
Gesù è aiutato a portare la croce da Simone di Cirene
Santa Veronica asciuga il volto di Gesù
Gesù cade per la seconda volta
Gesù ammonisce le donne di Gerusalemme
Gesù cade per la terza volta
Gesù è spogliato delle vesti
Gesù è inchiodato sulla croce
Gesù muore in croce
Gesù è deposto dalla croce
Il corpo di Gesù è deposto nel sepolcro