A Reggio la Manifestazione PrimaverArghillà

Arghillà 2Nei giorni scorsi in concomitanza con l’arrivo della primavera, con la giornata in memoria delle vittime della mafia e con l’inizio della settimana Santa si è svolta la Manifestazione PrimaverArghillà, presso la Piazzetta ad Arghillà.  Giornata ricca di tanta emotività nel costruire un nuovo percorso all’insegna della rinascità e della Legalità nel ricordo di chi ha donato la Vita e la serenità per un mondo migliore. La manifestazione promossa dal Laboratorio Urbano Metropolitano per Arghillà con la collaborazione dei cittadini di Arghillà Nord, gli alunni e le maestre dell’Istituto Comprensivo Radice Catona e  le associazioni( Arte, WWF, Coordinamento di quartiere, La Cartiera, DeaFest, Scout, Kiwanis Città dello Stretto)  che operano a vario titolo sul territorio e il gruppo dei commercianti  hanno  dato vita alla manifestazione  PrimaverArghillà. La manifestazione è stata Patrocinata dal Comune di Reggio Calabria.  Ad aprire tale giornata è stata la Dirigente dell’Istituto Comprensivo l’avv. Simona Sapone che ha voluto puntualizzare il senso di  appartenenza al nostro territorio e che è nostro desiderio far riemergere Arghillà, ecco perchè parte proprio da qui questo gesto simbolico. Promotore di tale iniziativa il presidente dell’Associazione Laboratorio Urbano Metropolitano di Arghillà” l’arch. Morabito, che insieme all’associazioni La Cartiera, WWF, DEaFest, Kiwanis Città dello Stretto hanno procurato degli alberi da mettere a dimora e alcuni tralci di vite donate dalla Cantina Criserà. Gli alberi non sono stati scelti a caso un Ulivo , un Arancio, un Pesco e infine una pianta di Annona,autoctona della nostra zona.Gli alunni che hanno preso parte a questa iniziativa sono stati i frequentanti le classi IV e V di tutto il centro civico di Arghillà. I ragazzi si sono dimostrati molto interessati e coinvolti, alcuni di loro hanno addirittura messo a dimora le singole piante.Ciò che ha fatto molto riflettere è che comunque ha suscitato, soprattutto nell’animo dei promotori di tale manifestazione, una forte emozione è stata la partecipazione viva e il profondo interesse di alcuni cittadini di Arghillà che si sono prodigati a portar l’acqua per annaffiare gli alberi appena piantati. Mentre la festa si è prolungata nel pomeriggio con i rgazzi degli Scout che hanno continuato nella zona Sud di Arghillà con la messa a dimora delle piante donate dalle associazioni che hanno aderito all’iniziativa. Quindi senza dubbio un buon inizio per il futuro del quartiere di Arghillà.