A Reggio la campagna di divulgazione della “Carta dei diritti Universali del lavoro”

Fiom

Ha avuto successo l’iniziativa della CGIL Nazionale che ha intrapreso un viaggio in tutta la Penisola per supportare la campagna di divulgazione della “Carta dei diritti Universali del lavoro” che toccherà tutte le Camere del Lavoro dei comprensori. Ieri è toccato alla Camera del Lavoro di Reggio Calabria Locri ospitare il viaggio itinerante intrapreso, il luogo scelto è stato il piazzale antistante la fabbrica ex O.Me.ca oggi di proprietà di Hitachi-Rail Italia Spa. La scelta, effettuata in continuità con l’assemblea tenuta nei giorni scorsi dal Segretario Nazionale CGIL Gianna Fracassi, ha visto impegnato il Segretario della Fiom-Cgil Antonio Pensabene e tutto il gruppo dirigente, da sempre impegnati nella difesa di questo sito produttivo e sopratutto nel garantire e rivendicare gli stessi diritti per gli operai calabresi al pari degli altri stabilimenti del gruppo. I dirigenti della Fiom hanno accolto i compagni della CGIL Nazionale e aiutato nella loro opera di diffusione dei principi contenuti nella “Carta” che si pone l’obbiettivo di innovare gli strumenti contrattuali preservando quei diritti fondamentali che devono essere riconosciuti ed estesi a tutti, senza distinzione, indipendentemente dalla tipologia lavorativa o contrattuale, perché inderogabili e universali. Per ricostruire un diritto del lavoro a tutela della parte più debole nel rapporto di lavoro.