Villa San Giovanni, il Tar dà ragione al comune sul rifiuto di istallare una stazione radio

KBRC_AM_radio_antenna_towerE’ utile evidenziare quanto fatto dall’Amministrazione Comunale attuale e dalla precedente in materia di lotta all’inquinamento da onde elettromagnetiche in considerazione della presenza di stazioni radio base installate sul territorio comunale. Nell’affermare la tutela del diritto alla salute da parte dell’attuale amministrazione comunale, il Sindaco Antonio Messina, quale massima autorità sanitaria, rivendica l’importante valenza della recente sentenza del TAR che ha ritenuto valide le argomentazioni poste dall’ente a difesa del diniego di una richiesta di autorizzazione da parte di un operatore telefonico all’installazione e/o al potenziamento di una stazione radio base su Villa San Giovanni. Tutto ciò anche in considerazione di una concreta attività di controllo rispetto alla verifica di eventuali situazioni di superamento dei limiti degli impianti già esistenti sul territorio, ove il Comando di Polizia Municipale nel richiedere il monitoraggio all’Arpacal di Reggio Calabria, ente competente in materia, nel ricevere le relative comunicazioni di eventuale superamento dei limiti di legge rispetto alle emissioni di onde elettromagnetiche, interviene immediatamente, nel rispetto del regolamento approvato in Consiglio Comunale, nell’attuare tutti quei provvedimenti sanzionatori previsti dalla normativa vigente. E quanto è avvenuto, anche rispetto a quanto dichiarato recentemente dal Movimento 5 Stelle di Villa San Giovanni. L’ente infatti non è stato assolutamente inerme ed in particolare si vuole  ricordare, la fondamentale azione di controllo e l’attività sanzionatoria avviata dagli uffici comunali, rispetto alle stazioni radio base presenti su Villa San Giovanni, ovvero:

-         con riferimento all’impianto su Via Cosenz, nel quale in data 06 dicembre 2013, è stato riscontrato un superamento dei limiti da parte dell’Arpacal, si è provveduto immediatamente all’emissione di ordinanza di spegnimento di parte dell’impianto con relativa emissione di verbale e di relativa sanzione nei confronti della ditta titolare dell’impianto. Recentemente la ditta ha presentato richiesta di attivazione dell’impianto a seguito si riduzione a conformità delle emissioni, alle quale l’Arpacal , con nota di febbraio 2016, ha espresso parere favorevole;

-         con riferimento all’impianto su Viale Rocco La Russa, nel quale nel 2014 si è riscontrato il superamento dei limiti, si è proceduto all’emissione di ordinanza di riduzione in conformità ed all’applicazione del relativo verbale e della conseguente sanzione a carico della ditta titolare di autorizzazione. Sempre in considerazione del controllo effettuato, su richiesta dell’Ente, da parte dell’Arpacal, si è riscontrato che il gestore della stazione radio base ha ridotto le emissioni elettromagnetiche al di sotto dei limiti di legge;

-         con riferimento agli impianti su Via Micene e su Piale dalle attività di controllo richiesta dall’Ente, si è riscontrato che i predetti impianti sono al di sotto dei limiti di legge;

-         con riferimento inoltre alle pratiche di modifica ed installazione di nuove stazione radio base, presentate di recente alla stazione unica delle attività produttive dell’ente, diversi sono i procedimenti che si sono conclusi con il rigetto motivato rispetto alla richiesta di installazione, modifica e/o potenziamento di nuove stazione radio base sul nostro territorio, in considerazione di una concreta attività di controllo da parte degli uffici competenti su input dell’Amministrazione Comunale. Si ritiene pertanto non corrispondere perfettamente alla realtà quanto dichiarato dal Movimento 5 stello locale, in considerazione della evidente e concreta attività di controllo avviata dagli uffici comunali, e della rigorosa applicazione dei provvedimenti a tutela della salute della cittadinanza, con l’emissione delle relative ordinanze di sospensione delle autorizzazioni e l’applicazione dei procedimenti sanzionatori. Tutto ciò frutto di una concreta concertazione avviata da anni, anche in considerazione dell’importante attività del gruppo tecnico di valutazione previsto dalla precedente amministrazione comunale che ha lavorato in sinergia con le associazioni, come il Comitato Piale  e Legambiente che erano rappresentati in modo ufficiale all’interno del suddetto gruppo, attraverso dei propri rappresentanti assolutamente qualificati. Allo stesso modo, in tempi brevi, sarà rinnovato il gruppo tecnico di valutazione e non vi è volontà alcuna, da parte della neo Amministrazione Messina, di escludere coloro che ne richiedono  ufficialmente di farne parte, ma in considerazione di una concreta sinergia avviata anche con Arpacal, si era in attesa di definire concretamente delle convenzioni anche in materia di controllo dell’inquinamento elettromagnetico, per poter avviare i lavori del nuovo gruppo tecnico di valutazione, la cui nascita deve avvenire attraverso delibera di Consiglio Comunale. Tutte attività assolutamente importanti che saranno avviate nel brevissimo periodo, anche grazie all’insediamento dell’ ulteriore strumento a garanzia e tutela della salute della cittadinanza, ovvero l’Osservatorio Comunale Ambientale, voluto dall’Amministrazione Comunale, anche su impulso della minoranza consiliare, ove gli assessori Attinà, Cassone e Richichi, stanno lavorando alacremente per affrontare tutte le problematiche che posso determinare fonte di inquinamento e di danni alla salute dei cittadini villesi. Sarà pertanto predisposto, su input del Sindaco e degli assessori al ramo, l’attività di censimento delle stazioni radio base presenti sul territorio, anche al fine di approvare il piano di localizzazione comunale e supportare il gruppo tecnico di esperti in materia che potranno coadiuvare tutti gli altri componenti del gruppo, ed attuare un controllo sempre più qualificato rispetto alla lotta all’inquinamento elettromagnetico, richiedendo inoltre, a seguito dell’ eventuale rapporto convenzionale con Arpacal, un monitoraggio frequente e dei sopralluoghi congiunti con personale dell’ufficio tecnico su tutte le stazioni radio base al fine di verificare la corrispondenza degli impianti rispetto a quanto autorizzato. Tutto ciò quale segno tangibile di attenzione dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Antonio Messina, rispetto ad un tema assolutamente importante, quale la lotta all’inquinamento elettromagnetico che ha visto il primo cittadino impegnarsi direttamente ed esprimere, così come ammesso dallo stesso Movimento 5 stelle, parere contrario rispetto alla preventiva valutazione positiva relativamente all’installazione di una nuova stazione radio base assunta dal proprio ufficio tecnico, in considerazione della primaria esigenza della tutela della salute dei propri concittadini.